Bonifica Solplant

Bonifica Cantiere Crespellano – ex Solplant

Al Signor Presidente di Consiglio
Luca Grasselli

Al Signor Sindaco
Daniele Ruscigno

Assessori competenti

e p.c. al Signor Segretario comunale
Maria Consiglia Maglione

 

Data: 24/02/2021

INTERROGAZIONE IN MERITO A

Bonifica – Cantiere Crespellano

Premessa:

In riferimento ad alcune segnalazioni di abbandono, puzza e polveri, fatte da residenti nella municipalità di Crespellano, siamo stati invitati a fare un sopralluogo nell’area che interessa via Sartini, un tratto di via della Stazione, via Piero Calamandrei fino alla nuova scuola e relativa bretella di congiunzione con via Madre Teresa di Calcutta.

Evidente è un cantiere (allegato a, punto 1), abbastanza esteso e fermo da tempo. Leggendo dal cartello del cantiere, si evince che si tratta di una bonifica, ma non si comprende per cosa, con che tipo di criticità.

Stranamente, appesa di fianco alla cartellonistica di cantiere, la relativa autorizzazione Comunale che però, riporta dei dati non corretti.

Nel pressi del cantiere (allegato a, punto 2), c’è una zona recintata con una vasca (?); ebbene, abbiamo trovato il cancello aperto e questo ci ha lasciati basiti perché, a pochi passi, c’è la scuola. Considerata la facilità con la quale è stato possibile accedere a quell’area, il rischio di finire nella vasca, data l’incuria e la vegetazione che la nasconde, è una possibilità da scongiurare.

La signora Raimondi della Polizia Municipale Locale, ha provveduto a far chiudere immediatamente quel cancello con un lucchetto ed avviato delle indagini, così è stato a noi riferito dopo doverosa segnalazione urgente di pericolo.

Sempre in via Sartini, spalle del centro commerciale, è evidente un’altra area recintata solo parzialmente, ridotta in uno stato davvero raccapricciante di abbandono con alcuni fusti abbandonati (foto allegata) e contenenti non si sa bene cosa.

Considerato che:

La zona è popolata da un centro commerciale su un lato, da una scuola sul versante opposto, insieme di abitazioni.

Si interroga il Sindaco e la Amministrazione Comunale
di Valsamoggia per sapere:

  • La tipologia di bonifica del sito (allegato a, punto 1).
  • Tipologia di interventi sui suoli e sulle acque (allegato a, punto 1).
  • Impatto degli interventi sull’ambiente circostante (allegato a, punto 1).
  • Tempi esecuzione/previsione di collaudo dell’intervento (allegato a, punto 1).
  • Quale organo del Comune sta vigilando sull’avanzamento dei lavori.
  • Se non cantierizzata, in assenza di adeguata cartellonistica, quando verranno ripristinate le condizioni di decoro urbano dell’area (allegato a, punto 3).
  • Chi deve operare manutenzione e pulizia dell’area (allegato a, punto 2) che versa in una condizione di abbandono e degrado oltre che, lasciato aperto ed incustodito affianco a una scuola.
  • Considerando la vicinanza dell’area di bonifica (allegato a, punto 1) alla scuola (allegato a, punto 4) è possibile richiedere ad ARPA di verificare, aria acqua, polveri nella zona per valutare i rischi per l’incolumità degli studenti che restano per svariate ore in quella zona.

 

Si prega di fornire risposta in forma scritta. Grazie.

Il Capogruppo
Lega Salvini Premier Valsamoggia
Emanuela Graziano

 

Documentazione fotografica allegata

 

Bonifica Solplant

Bonifica Solplant Bonifica Solplant Bonifica Solplant

Bonifica Solplant Bonifica Solplant

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.