Cimiteri in Valsamoggia

Se vedi tutto rose e fiori, quello è il cimitero!

Ed in questo periodo convulso, confuso, noioso, doloroso, anche i cimiteri della Valsamoggia, causa Covid-19, per quanto dice l’amministrazione comunale, imperversano in uno stato di abbandono e degrado che fanno male al cuore ed all’anima.

Cimitero Bazzano

Cimiteri in Valsamoggia

Cimiteri in ValsamoggiaIn un momento storico davvero duro, dove anche il conforto di un luogo come può essere un cimitero, viene negato dagli amministratori che, non fanno altro che pensare a giustificare la loro approssimazione, la loro inadeguatezza, la supponenza di aver già fatto e detto tutto, ma un luogo sacro come è un cimitero è sfregiato, in condizioni di manutenzione davvero pietose, una condizione anche per noi della Lega in Valsamoggia che siamo stati sollecitati da alcuni cittadini a verificare i cimiteri del territorio, ci ha fatto sentire in notevole imbarazzo, abbiamo provato vergogna.

Non è solo un cimitero, sono interessate tutte le strutture cimiteriali del territorio e sono più di quante si possa immaginare. Tra le realtà cimiteriali che abbiamo avuto modo di vedere e presentare anche come interrogazione in Consiglio Comunale, il Cimitero di Crespellano; è stato un cazzotto allo stomaco.

Causa Pandemia…

Cimiteri in ValsamoggiaImbarazzante la risposta ricevuta dall’Assessore Zanetti che, in virtù di quelle che sono state le recenti condizioni di emergenza legate alla pandemia, ha così giustificato soffitti pericolanti, cornicioni caduti per strada, impianti elettrici non a norma, crepe strutturali degli edifici più vecchi, infiltrazioni d’acqua nell’ala da poco consegnata al Comune ed evidentemente, in condizioni di abbandono come i giardini, le lapidi, gli intonaci e tutto il resto.

Siamo di fronte a una risposta amministrativa davvero imbarazzante perché abbiamo sollecitato alcuni Consiglieri della municipalità di Crespellano e diversamente da come affermato all’ultimo Consiglio Comunale l’Assessore Zanetti, i problemi erano noti da anni e poco vale affermare che erano state previste delle opere di manutenzione, messe a disposizione a bilancio risorse, per poi destinare ad altro.

Non è questo il modo di amministrare un territorio che, da mancate manutenzioni, da mancati interventi che risultano essere urgenti, nell’attendere ancora, per non si sa quanto tempo ancora, quali saranno i costi che graveranno sulle casse dei contribuenti queste discutibili scelte.

Manutenzioni assenti

Cimiteri in ValsamoggiaAd ogni modo, mancano le manutenzioni basilari, non si comprende il ruolo ed anche il funzionamento di queste strutture che, dovrebbero avere manutentori del comune, giardinieri, sistemare, pulire, mantenere efficienti e decorosi questi luoghi ed invece, tutto abbandonato nel massimo degrado nell’incuria ed è strano, quasi stupefacente far notare, sempre al nostro Assessore ai cimiteri fatiscenti, che i bagni che lui ha fatto chiudere in tutto il territorio di Valsamoggia, perché non possono garantirne la sanificazione per il COVID-19, ebbene, i servizi igienici dei cimiteri sono aperti e non certificati, per la necessaria sanificazione, da nessuna parte, come si evince dalla fotografie.

Ragione questa per una nuova interrogazione che Lega Valsamoggia presenterà in Consiglio Comunale e si valuteranno ulteriori azioni nelle dovute sedi competenti che, sono già state allertate.

Siamo parte di una amministrazione che non fa altro che giustificare in maniera davvero poco rispettosa in sciatteria le mancanze, le inadeguate prese di posizione verso chi non sta facendo il suo lavoro e del resto, le funi ed i cavi delle luminarie che sono state rimosse, evidenziano un problema di interpretazione tra cura e manutenzione del territorio, come anche il suo valore, sicurezza, ma anche attenzione che diventa un empio rumore di silenzio e di scuse di non aver fatto, una vergognosa litania di un abbandono manutentivo che, sono sotto gli occhi di tutti oltre che dalle fotografie che vedete.

Ruscigno riuscirà a smentirci e fare in modo che la manutenzione in tutto il territorio sia un servizio dovuto al cittadino oppure, dovremo continuare a fare esposti per avere ingiunzioni e farle fare di forza?

Lega è con i cittadini della Valsamoggia a cui, con umiltà, con sentito dolore, ci stringiamo a quanti stanno soffrendo per la pandemia, a quanti hanno perso i loro cari.

Emanuela Graziano

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.